*** Benvenuto nel nostro nuovo Forum di supporto. Disponibili le ultime novità dal mondo delle console, gli ultimi modchip presenti sul mercato e tutte le informazioni necessarie per rendere universale la tua console: I modder più conosciuti non esiteranno a fornirti le specifiche più comuni: registra subito il tuo account... Buona navigazione. ***

Torna indietro   Consolelab.it Forum > Off Topic > Varietà di Informazioni

Varietà di Informazioni Meglio se comiche...

Rispondi
LinkBack Strumenti discussione Modalità visualizzazione

Grande inter: È tripletta
Non letto 23-05-2010, 00.37   #1 (permalink)
Posseduto dalla Console
 
L'avatar di Marco_Borghi
 
Marco_Borghi non è collegato
Data registrazione: 20-11-2005
Residenza: Milan
Messaggi: 1,625
Marco_Borghi è su una strada distinta
Marco_Borghi RSS Feed
Post Grande inter: È tripletta

MADRID, 22 maggio 2010 - Campioni d’Europa. Campioni d’Europa. Campioni d’Europa. Il cielo è nerazzurro sopra Madrid. Interisti, abbracciatevi forte e voletevi tanto bene. Il sogno è diventato realtà, l’attesa durata 45 anni è finita. Il capitano Zanetti, dopo 15 anni, tante sofferenze, 700 partite, può alzare in alto la coppa. La foto di Massimo Moratti con la Champions si affiancherà a quella del padre Angelo. Il 5 maggio non esiste più. Da oggi esiste solo il 22. Maggio 2010, l’Inter torna sul tetto d’Europa, e con lei l’Italia, tre anni dopo la vittoria del Milan nel 2007. Salvo anche il ranking Uefa, ma chissenefrega del ranking Uefa, in sere così.

LA SERA DELL’INTER E DI MOU — E’ la sera dell’Inter che completa una storica tripletta e dei suoi tifosi, che fanno tremare la curva Nord al fischio finale. E’ la sera del Principe Milito, che decide con una doppietta da Fenomeno. A 30 anni la prima grande squadra e la prima finale: se questo è un debutto... E la sera di José Mourinho che festeggia piangendo la sua seconda Champions con due squadre diverse. Adesso può anche andarsene. Sarà arrogante, penserà solo ai risultati, ma ha fatto più lui in due anni per l’Inter che tutti i suoi predecessori in 44. Se c’è un allenatore galactico, nel calcio, è lui.

PARTENZA TESA — Partita iniziata su ritmi bassi, come spesso in finale. Le finali aperte? Solo per squadre incoscienti. Bayern e Inter, invece, sono coscienziosissime, e inizialmente parecchio coperte. I tedeschi addormentano il gioco con passaggi fra i quattro dietro, quando arrivano dall’altra parte si trovano di fronte un muro. Ne vengono fuori una serie di tiri da fuori sballati, qualche protesta per un possibile tocco di mano in area di Maicon (16’), e poco più. Dall’altra parte, ci prova Sneijder su punizione. Poi il gol, e tutto cambia.

LA TECNICA DEL RINVIO — Per tutto il primo tempo è Julio Cesar a impostare la manovra: rinvii lunghi a cercare le punte. Sembra una scelta autolesionistica, visto che non la prendono mai. Ma non lo è. Al 35’ il suo sinistro lungo finisce dritto sulla testa di Milito: la sponda di testa è perfetta per Sneijder, così come il filtrante di ritorno. Demichelis vede solo la targa del Principe, che aspetta l’uscita di Butt e la piazza, per il 29° gol stagionale.


LA TECNICA DEL PRINCIPE — Fatto 29, si può fare anche 30. Minuto 25 del secondo tempo, va in scena una lezione di tecnica e controllo in corsa di Milito: lanciato in contropiede, punta Van Buyten, con una finta lo manda praticamente gambe all’aria, ritagliandosi uno spazio per l’ennesimo tiro perfetto: 2-0 e tanti saluti. L’Europa in crisi economica sarà meno unita che mai, ma c’è un Principe che regna incontrastato sul continente.

DIFESA COMPATTA — Ma l’Inter non è solo Diego. L’Inter difensivamente è quasi perfetta. Passata in vantaggio ha la sicurezza di chi sa come non prendere gol. Oddio, in realtà un baco nel sistema ci sarebbe, ed è Chivu, in perenne difficoltà con Robben, fino alla sostituzione. Ma quando l’hacker olandese prova a penetrare si trova di fronte i tre antivirus più efficienti in circolazione: Cambiasso, Lucio e Samuel. Respinto. E poi c’è sempre l’ultima risorsa, Julio Cesar: chiude alla grande a inizio ripresa sul tiro di Mueller, poi al 20’ sul tiro a giro di Robben.


OFFESA EFFICACE — Ma l’Inter non è solo difesa, alla faccia di Van Gaal. Sa offendere, riparte con scatti brucianti, controlla palloni difficili con la classe di Sneijder, non ha il solo straripante Maicon ma gli bastano i suoi attaccanti, anche se Eto’o è spesso sulla linea di Maicon (l’anno prossimo lo fa Cristiano Ronaldo, quel ruolo? Mourinho, ripensaci...). E poi la squadra è una "summa" di precisione tattica, con uomini costantemente alla distanza giusta l’uno dall’altro e sempre pronti ad aiutarsi. La forza del gruppo, quello che serve per coronare i sogni. Il calcio è uno sport di squadra. E oggi l’Inter è la miglior squadra d’Europa.

Valerio Clari - Gazzetta.it
__________________
.... sono in costruzione
  Rispondi citando
Rispondi

Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Attivato
Trackbacks are Attivato
Pingbacks are Attivato
Refbacks are Attivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Inter, scudetto numero 18 Milito-gol per il tricolore Marco_Borghi Varietà di Informazioni 1 17-05-2010 09.19
Roma - Real Madrid 2-1 e Liverpool - Inter 2-0 prj0307 Varietà di Informazioni 0 20-02-2008 06.42
La ruota più grande del mondo prj0307 Varietà di Informazioni 0 15-02-2008 18.06
Grande periodo... M4Tr1x Modchip Area 16 14-09-2006 14.22
Drago Nero alla grande! D@rio Modchip Area 3 29-08-2006 00.07



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 22.32.


Empowered by DVDMod.it
Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.


[Valid RSS feed]

Portions of this site are protected under the Creative Commons License.
We are not affiliated with Sony Computer, Microsoft or Nintendo.
As this is a public forum, we are not responsible for contents. All posted content
is Copyright of their respective owners.