*** Benvenuto nel nostro nuovo Forum di supporto. Disponibili le ultime novità dal mondo delle console, gli ultimi modchip presenti sul mercato e tutte le informazioni necessarie per rendere universale la tua console: I modder più conosciuti non esiteranno a fornirti le specifiche più comuni: registra subito il tuo account... Buona navigazione. ***

Torna indietro   Consolelab.it Forum > Off Topic > Varietà di Informazioni

Varietà di Informazioni Meglio se comiche...

Rispondi
LinkBack Strumenti discussione Modalità visualizzazione

Mou-Moratti, l'ultima cena "Il rapporto si è chiuso"
Non letto 25-05-2010, 06.48   #1 (permalink)
Posseduto dalla Console
 
L'avatar di Marco_Borghi
 
Marco_Borghi non è collegato
Data registrazione: 20-11-2005
Residenza: Milan
Messaggi: 1,625
Marco_Borghi è su una strada distinta
Marco_Borghi RSS Feed
Post Mou-Moratti, l'ultima cena "Il rapporto si è chiuso"

Lo ha detto dopo la mezzanotte il patron. Alle 23.10 il tecnico aveva lasciato la residenza Moratti commentando: "Mi è piacuto mangiare con il mio presidente". Il procuratore del portoghese al Bernabeu si è visto con Florentino Peres. Da definire il pagamento della penale, fissata in 16 milioni di euro.

MILANO, 24 maggio 2010 - E' partita "l'operazione uscita" di José Mourinho, definita a notte fonda. Un giorno di decompressione dopo la vittoria in Champions e poi via con le trattative per il passaggio al Real Madrid. Oggi è stata giornata di incontri, su due tavoli, uno a Milano e uno a Madrid. Da definire l'uscita del tecnico nerazzurro dal club e soprattutto il pagamento della penale di Mourinho, che per liberarsi in anticipo aveva stabilito con Moratti una cifra di 16 milioni. E poco dopo le 23 Mou ha lasciato la residenza del presidente: "L'unica cosa che posso dire è che mi è piaciuto tanto mangiare con il mio presidente", sono le uniche parole pronunciate dall'allenatore. Poi Mourinho, accompagnato da un autista e una guardia del corpo, è salito a bordo di una Mercedes nera. L'addio è sicuro, ma ancora sono da chiarire i contorni di una vicenda che s'intreccia con il Real Madrid è può anche prevedere lo scambio di altri giocatori. Poco dopo la mezzanotte è Massimo a lasciare la residenza di famiglia e a togliere ogni minima speranza agli irriducibili: "Il rapporto si è concluso. Ora vedremo il da farsi" ha sottolineato il presidente, che ha escluso si sia parlato della penale di 16 milioni.

mendes a madrid — Il primo tavolo a partire è stato quello di Madrid. L'agente di Josè Mourinho, Jorge Mendes, è stato oggi a Madrid per trattare con i dirigenti del Real il trasferimento del tecnico portoghese, riferisce la stampa spagnola. Secondo l'edizione online di As, la presentazione a Madrid del portoghese potrebbe essere la settimana prossima. Mendes, precisa As, è giunto al Bernabeu poco dopo mezzogiorno per "chiudere un negoziato già avanzatissimo". Sarebbe già stato raggiunto un accordo per un contratto di quattro anni da 10 milioni a stagione. L'incontro tra Jorge Mendes e i dirigenti del Real sarebbe avvenuto in due tranche. La stampa spagnola rivela che l'agente dello Special One è arrivato attorno a mezzogiorno alla guida della sua Porsche Cayenne, atteso dal direttore generale Jorge Valdano, e dopo un'ora e mezza è uscito senza lasciare alcuna dichiarazione. Verso le 14.10 Mendes si è ripresentato ma è rimasto solo una decina di minuti. L'accordo, comunque, è in dirittura d'arrivo. Durante l'incontro al Bernabeu, Mendes e Valdano potrebbero aver parlato anche di mercato e delle richieste dello Special One, in primis Maicon ma non solo. Mou alla tv portoghese ha detto: "Per la firma manca che veda alcune persone, con le quali non ho ancora parlato. Ho visto il mio rappresentante Jorge Mendes, e le cose sono praticamente fatte, ma la decisione finale è mia, non sua. Voglio vedere che cosa mi possono offrire perchè possa iniziare il lavoro senza alcun timore".

MORATTI: RISPETTARE VOLONTA' — A Milano intanto si è tenuto in serata un incontro tra Josè Mourinho e il presidente dell'Inter, Massimo Moratti. Mourinho, al termine, si è allontanato senza parlare del suo futuro. In giornata, davanti agli uffici della Saras, nel centro di Milano, aveva parlato Moratti: "Mourinho via? C'è sempre speranza per tutto, ma bisogna rispettare la volontà di chi si sente a fine corso. Vediamo come va a finire, preferisco avere un incontro diretto e ci vedremo in questi giorni". L'incontro che poi c'è stato in serata, concludendosi a notte fonda.

TIFOSI FESTEGGIATE — Moratti aveva commentato la grande gioia dei tifosi interisti che ancora non sembra conoscere tregua: "Sono felice - ha detto Moratti - di dividere con loro tutto questo. È bene portarla avanti finché si può perché questi successi sono stati meritati. Abbiamo visto i tifosi accompagnare la squadra con un cuore incredibile sia a Madrid che a Milano. Fanno bene a continuare la festa". Il presidente nerazzurro ha parlato inoltre di "fatto importante" per la città di Milano: "Questa vittoria può essere utile - ha detto Moratti - anche per un rilancio della città dal punto di vista internazionale. Anche senza altre cose, Milano con poco riesce sempre a riprendersi e a rilanciarsi. La gente ha voglia di fare, basta riempirgli il cuore". Moratti, infine, ha ammesso che ancora è presto per rendersi conto "di tutti i successi fatti quest'anno. Non è facile immergersi immediatamente in questa felicità".


fonte: GASPORT
__________________
.... sono in costruzione

Ultima modifica di Marco_Borghi : 25-05-2010 alle ore 06.50.
  Rispondi citando

L'Inter libera Mourinho Ma il Real paga tutto
Non letto 29-05-2010, 02.40   #2 (permalink)
Posseduto dalla Console
 
L'avatar di Marco_Borghi
 
Marco_Borghi non è collegato
Data registrazione: 20-11-2005
Residenza: Milan
Messaggi: 1,625
Marco_Borghi è su una strada distinta
Marco_Borghi RSS Feed
Post L'Inter libera Mourinho Ma il Real paga tutto

Sostiene Moratti che Perez verserà l'intera clausola di 16 milioni: in due soluzioni. Il portoghese sarà presentato lunedì a Madrid. La nota dei nerazzurri: "C'è l'accordo, si conferma il fortissimo legame esistente fra i due prestigiosi club"

MADRID, 28 maggio 2010 - Raggiunto l'accordo tra Inter, Real Madrid e Mourinho. Il tecnico portoghese, dalle 17 circa di oggi, è libero di andare al Real Madrid. Florentino Perez, presidente del Real, venuto appositamente a Milano per chiudere la trattitiva, ha raggiunto l'aeroporto di Linate per tornare in Spagna. Missione compiuta. Mourinho, come conferma ufficialmente il Real Madrid, sarà presentato lunedì al Bernabeu.

La nota dell'inter — "I presidenti Massimo Moratti e Florentino Perez si sono incontrati questo pomeriggio - si legge nella nota - Alla luce degli ottimi e costruttivi rapporti d'amicizia che intercorrono fra le due società, è stato raggiunto l'accordo relativo alla clausola contrattuale che lega Josè Mourinho a F.C. Internazionale. Sono stati precisamente definitivi tempi e modi con i quali l'accordo verrà totalmente onorato. Massimo Moratti ringrazia Florentino Perez per la sua disponibilità nel raggiungerlo a Milano - conclude la nota - e per la sua cortesia che conferma, ancora una volta, il fortissimo legame esistente fra i due prestigiosi club".

Le parole di Moratti — "Alla fine di un certo periodo il Real arriverà a onorare interamente la clausola" precisa il presidente Massimo Moratti. Clausuola che è di 16 milioni di euro e sarà pagata in due soluzioni. "Sarà onorato un impegno che non aveva preso il Real, ma Mourinho - spiega Moratti - . C'è stato certamente un pò di imbarazzo perchè il Real non era a conoscenza di questa situazione, ma noi sì". Il presidente nerazzurro ha sottolineato che con Perez "C'è un rapporto buono, anche se non mi faceva piacere che mi portasse via l'allenatore. Mi è sembrato che ci fosse una specie di misunderstanding, un equivoco, comunque Perez si è comportato in maniera molto cortese". Moratti ha rivelato che nel saldo della clausola non è escluso possa rientrare qualche contropartita tecnica. "Oggi abbiamo accennato ai giocatori, ma solo per parlare della loro qualità. Comunque siamo liberi di vedere all'interno di questo discorso se si può fare qualche operazione del genere". In effetti, c'è un giocatore del Real che Moratti vorrebbe: "Mah, ci sarebbe un giovane, un certo Cristiano che però non è in vendita...", ha sorriso il numero uno interista alludendo a Cristiano Ronaldo. Ecco la cronistoria della giornata e le posizioni prima dell'accordo.

Florentino a Milano — Florentino Perez è sbarcato a Milano poco dopo mezzogiorno per interpretare il suo ruolo. Come nei film, infatti, in questa surreale storia che porterà Mourinho al Real Madrid c’è il poliziotto buono e quello cattivo. O almeno questi sono i panni che due dei grandi protagonisti della pellicola, Florentino Perez e lo Special One, hanno deciso di vestire in queste ultime ore. Sia lui che il suo prossimo allenatore hanno parlato. Perez ieri notte al Larguero, la popolare trasmissione della Cadena Ser, da Estepona, Costa del Sol, Mou ad As, seconda puntata dell’intervista concessa mercoledì. Del portoghese appaiono anche alcune frasi battagliere su Marca.

L’AIUTINO — Partiamo dal presidente, che fa la parte del ‘poli bueno’ come si dice in spagnolo: “Non so quando arriverà Mourinho ma sono certo che sarà il nostro allenatore. Devono risolvere la questione legata ad un’interpretazione distinta di una clausola del contratto, e sono sicuro che lo faranno. E se non ci riusciranno tra di loro lo faranno con l’intervento di una terza persona. Io? Diciamo che io posso certamente aiutare. Pagando? Ho detto aiutare, non pagare. Un aiuto è un aiuto. Alla fine si tratta di un equivoco e sono sicuro che troveranno un’intesa. Poi presenteremo Mourinho, diciamo che si può ipotizzare la cosa per la prossima settimana. Del resto non c’è fretta. Ora i giocatori o sono in vacanza o sono al Mondiale, questo per il club è un momento di tranquillità”.

Parla Mou — Meno accondiscendente Mourinho, che fa il ‘poli malo’, il cattivo. Su Marca aprono con un suo virgolettato infuocato, rivolto a Florentino: “Presi, non paghi i 16 milioni. Non sono disposto a vederla sborsare questa quantità di denaro”. Il quotidiano di Madrid conferma che Mou è disposto a rivolgersi al Tas e rivela che Mou oggi non voleva perdersi la chiusura dell’anno scolastico della figlia Matilde.

LE BUONE O LE CATTIVE — Sullo stesso tono anche le parole riservate ad As: “Vorrei che la gente capisse che è finito un ciclo, che fosse chiaro che il mio desiderio è quello di andare al Madrid. Penso che se ne siano resi conto. Io sono già nella storia dell’Inter e l’Inter è nella mia storia: loro sanno come sono e sanno che anche se mi offrissero un nuovo contratto con un salario più alto non cambierei idea. Sanno che non vale la pena lottare per me. Io non voglio uscire male dall’Inter, tutto il contrario. Però ho anche la certezza assoluta che sarò l’allenatore del Real Madrid. Con le buone o con le cattive”. Ora la palla passa a chi sta conducendo questa trattativa: Rinaldo Ghelfi, Marco Branca, Jorge Mendes e Jose Angel Sanchez si sono incontrati in questi giorni. Oggi toccherà a Massimo Moratti e Florentino Perez, il cui intervento in qualità di potente e ricco deus ex machina è quanto mai atteso. Nel corso della giornata ne sapremo di più.

Filippo Maria Ricci - Gazzetta.it
__________________
.... sono in costruzione
  Rispondi citando
Rispondi

Strumenti discussione
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Attivato
Trackbacks are Attivato
Pingbacks are Attivato
Refbacks are Attivato


Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
E' Morto Steve Jobs, "mago" della Apple – L'America si è fermata Marco_Borghi Varietà di Informazioni 0 06-10-2011 08.34
Console arrivata tutto ok ma dubbio su "BRIK" con ntsc nextgen.it Informazioni generali 0 01-10-2007 23.16
Apple, Jobs: "Arriva l'iPhone e accordo con Paramount" prj0307 Le ultime novità 0 09-01-2007 20.52
30004 sostituita ottica legge ma "fa strani rumori" firepsx Modchip Area 3 21-03-2006 08.30



Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 12.07.


Empowered by DVDMod.it
Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.


[Valid RSS feed]

Portions of this site are protected under the Creative Commons License.
We are not affiliated with Sony Computer, Microsoft or Nintendo.
As this is a public forum, we are not responsible for contents. All posted content
is Copyright of their respective owners.